Ricerca nella sezione

CAUSE DI ESCLUSIONE SOCIO

Visite: 912

ESCLUSIONE PER CAUSE STATUTARIE DEL SOCIO DI SRL, OSTRUZIONISMO ALLA VENDITA DEL SOCIO ESCLUSO E LEGITTIMAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI A PROCEDERE ALLA VENDITA

Nei casi di esclusione per cause statutarie del socio di Srl, pur in assenza di uno specifico mandato contenuto nello statuto sociale, l’organo amministrativo è legittimato al trasferimento delle partecipazioni del socio escluso al prezzo determinato secondo le regole statutarie e le norme di legge.
E’, quindi, legittima la clausola statutaria che disciplini tale potere dell’organo amministrativo prevedendo anche la facoltà, per l’amministratore che sia socio, di contrarre con se stesso ai sensi dell’art. 1395 del Codice Civile, previa definitiva determinazione del valore di liquidazione ai sensi delle regole statutarie e delle norma di legge.

Normativa: art. 2473-bis cc.
(Massima n. 44 aggiorn. 6/2015 elaborata dal Consiglio Notarile di Firenze)